Il servizio offerto comprende:
- la fornitura di una piattaforma tecnologica per la connessione al Nodo;
- un sistema per la normalizzazione, denominato Digit BUS, dei flussi dati delle applicazioni gestionali e dei flussi inversi di rendicontazione;
- una piattaforma per l’incasso attraverso un portale per il Cittadino conforme alle specifiche di AgID;

All’offerta di connessione al Nodo dei Pagamenti si affianca l’offerta F24 ZeroCode ZeroErrori per la gestione dell’incasso delle deleghe F24 precompilate (http://www.F24ZeroCode.it).
La Pubblica Amministrazione verrà affiancata per predisporre tutta la documentazione necessaria per l’adesione al Nodo. La PA dovrà compilare la lettera di adesione a firma del soggetto con poteri di firma e rappresentanza e predisporre un piano di attivazione dei diversi servizi come richiesto da Agid per poter pianificare le proprie attività tecniche.

Il Piano di attivazione dei servizi riporta tutti i servizi che si intende attivare, la tempistica di attivazione ed i volumi previsti. 
La stesura del piano non è vincolante e potrà essere aggiornato successivamente.

Ai sensi dell’articolo 15, comma 5-bis, del decreto-legge 18 ottobre 2012, n. 179 le pubbliche
amministrazioni, per le attività di incasso e pagamento, sono tenute ad utilizzare la «... piattaforma
tecnologica di cui all'articolo 81, comma 2-bis, del decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82» gestita
dall'Agenzia per l'Italia Digitale e denominata, nell'ambito del sistema pagoPA, Nodo dei Pagamenti-SPC.
Le PA obbligate all’adesione al Nodo dei Pagamenti-SPC, devono formalizzare la propria adesione entro il
31.12.2015.
La Pubblica Amministrazione deve richiedere l’adesione al Nodo dei Pagamenti-SPC attraverso l'invio di una Lettera di adesione. Successivamente, la Pubblica Amministrazione potrà nominare un soggetto terzo, denominato "Partner tecnologico", che si farà carico di curare l’attività di intermediazione tecnologica, ivi inclusi il collegamento e lo scambio dei flussi con il Nodo dei Pagamenti-SPC.
L’AgID ha voluto precisare al paragrafo 14 delle Linee Guida, nonché al paragrafo 11.1 dell’Allegato B alle
Linee guida stesse, che la Pubblica Amministrazione, in sede di adesione, deve definire anche un piano di
attivazione dei servizi atto ad individuare, in dettaglio, le attività e i tempi di realizzazione dei servizi stessi.
Anche il piano di attivazione deve essere inviato all'AgiD entro il 31.12.2015.
La Lettera di adesione e il piano di attivazione dovranno essere inviati, via Posta Elettronica Certificata,
all'indirizzo protocollo@pec.agid.gov.it.
 

Per aderire al Nodo dei pagamenti è necessario inviare la lettera di adesione indicando il Referente dei pagamenti” che sarà l'interfaccia della PA verso l'AgID.
La richiesta di adesione può essere fatta senza l'indicazione del Partner Tecnologico che assisterà la PA nelle procedure tecniche di connessione alla piattaforma dell'AgID. Infatti la scelta del Partner Tecnologico potrebbe necessitare di processi decisionali, atti e formalità che hanno durata di alcune settimane e quindi incompatibili con le prescrizioni normative.

image

Ancora dubbi su quello che il servizio ti offre? Non perdere termpo!!
Vai nella sezione "Contatti", compila ed invia la Form per ricevere ulteriori informazioni.

image
>